Instagram: come utilizzare gli Hashtag

instagrma come utilizzare gli hashtag

Il mondo di Instagram è vasto e in costante movimento, proprio per questo motivo bisogna sperimentare sempre e modificare il proprio lavoro in base alle esigenze del nostro pubblico. Quando pensi che la direzione sia giusta ma non ottieni risultati, devi cambiare strategia e provare altre strade. Un’altra parte molto importante da non sottovalutare nell’universo di Instagram è l’utilizzo degli hashtag che ci danno una grande mano tra i milioni di account presenti. Nell’articolo che segue ho inserito qualche consiglio su come utilizzare gli hashtag.

L’hashtag è un’etichetta che raggruppa in tematiche specifiche i contenuti, infatti  potrai trovare tantissimo materiale su numerosi argomenti  scrivendo nella barra della ricerca di instagram una parola che riassume il tema  da te richiesto.  Inoltre, scegliendo di seguire un hashtag potrai vedere nel tuo feed non solo le persone che segui ma anche gli argomenti che ti interessano e conoscere  i vari account che trattano gli argomenti che sono per te importanti.

Ecco un esempio dove catalogo una mia foto attraverso tag specifici. Ho utilizzato #colazione #riccione #hotelriccione, in questo modo ho indicato con chiarezza luogo, momento e cosa sto facendo.

utilizzare gli Hashtag

Come utilizzare gli Hashtag?

Una delle prime regole che devi rispettare quando stai inserendo gli hashtag è quella di assicurarti che i tag  descrivano quello che la foto rappresenta, ad esempio non puoi inserire #mare se la tua foto che condividi mostra una camera da letto.  Non puoi pensare di raggiungere una nicchia  inserendo tag senza senso, gli utenti sono interessati non solo alle belle immagini ma anche ai contenuti.

Prima di postare, guarda la foto e rispondi alle seguenti domande:

-Cosa vedo in questa foto?

-Con quali parole posso descriverla?

-Cosa rappresenta?

-Quale tipologia di persone voglio raggiungere?

Vediamo un esempio, io amo leggere libri fantasy e per un periodo ho postato le copertine dei libri che ho letto. Entrare nel mondo dei lettori è fantastico, perchè puoi riceve consigli, confrontarti e scoprire nuovi libri in uscita di cui magari ignoravi l’esistenza.

 

 

Rispondiamo quindi alle domande:

Cosa vedo nella foto?  Un libro

Nello specifico quale libro? Il guardiano degli innocenti di  Sapkowsky

Questo libro a quale categoria appartiene?  Libri Fantasy

L’azione che ti fa compiere un libro? Leggere

Chi sarà interessato? Lettori

Dopo aver risposto a tutte le risposte possiamo inserire i tag giusti, ma non  subito prima bisogna studiare gli hashtag con attenzione. Io ho fatto una ricerca, partendo dall’hashtag “padre” come ad esempio #librifantasy e attraverso i correlati ho provato a capire quale altro tag rappresenta al meglio la foto.

I correlati, sono ulteriori hashtag collegati alla tua ricerca. Quando fai una ricerca, puoi anche vedere chi segue quel tag e magari focalizzare l’ attenzione su account specifici.

 

Cerchiamo di capire ora quali hashtag usare,  a volte cerchi di imitare account con milioni di follower mentre magari ne hai 200 ma in questo modo sbagli strada. Gli account con tantissimi follower possono essere di ispirazione ma non puoi compiere i loro stessi passi.

Esistono 3 tipologie di hastag, che suddividono i tag in base al numero di post per cui vengono utilizzati. La suddivisione si basa sulla densità dei post che quell’hashtag contiene:

Hashtag Piccoli= densità 0- 999.000 post

hashtag Medi = volume 1milione –  5 milioni di post

Hashtag Grandi = 5 milioni in su di post

Il calcolo che molti propongono è il seguente:  volume hashtag= numero followers x 100

Seguendo questa tecnica, avendo un account di 400 il calcolo è il seguente:

400 x 100=   400.000 questa è la densità della tipologia di hastag da scegliere.

Io non seguo questa tecnica perchè penso che ogni account, ogni situazione e ogni tipologia di filone in cui vogliamo crescere è diversa. E’ importante anche il posto in cui ci troviamo,geograficamente parlando, e la tipologia di persone che vogliamo coinvolgere. Non possiamo basare la crescita del nostro profilo su semplici moltiplicazioni, perchè se il contenuto di un post è povero sicuramente non potrà generare movimento sul nostro account. I contenuti sono sempre importanti.

Il numero di hashtag che possiamo utilizzare in ogni post è 30, ma non è necessario utilizzare tutti e 30 gli hashtag. Attraverso gli hashtag giusti e con tecniche adeguate, puoi ottenere visibilità e aumentare in maniera graduale i tuoi followers.

L’unica soluzione è studiare e sperimentare. Se una strada non porta al risultato che vogliamo dobbiamo cambiarla!

Non esiste la formula magica per aumentare i followers, oppure per creare traffico sul tuo sito tramite instagram, bisogna mettersi con la testa sui libri, seguire webinar, seguire corsi e ascoltare gli esperti. E’ più importante avere un account con 1000 followers attivi che 10mila ma con bassissime interazioni.

In conclusione, secondo il mio parere, non esistono regole o formule matematiche che possano spiegare la fortuna di account con milioni di followers. Crea contenuti di valore  e usa gli hashtag che ti portano maggiore traffico. Sperimenta sempre e non pensare mai di essere arrivato.

 

CONSIGLIO:

Ti consiglio di organizzare i tuoi tag e avere uno storico del tuo lavoro. Potresti utilizzare un semplice excel dove prenderai nota degli hashtag utilizzati, in quale post hai utilizzato il tag , quanti like e quante visualizzazioni ha ottenuto quel post e cosi via. Ti do questo consiglio cosi potrai ottimizzare il tuo lavoro e mettere ordine tra le mille cose da ricordare.

 

Cosa ne pensi? Come utilizzi gli hashtag nei tuoi post?

 

 

Tag:

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares