Come utilizzare Whatsapp per il proprio business

whatsapp per il proprio business

Dare consigli oppure parlare di tecniche per il raggiungimento di obiettivi ti da delle grandi soddisfazioni, ma la cosa che vorrei realmente offrire a chi legge gli articoli del mio blog sono piccoli spunti da mettere in pratica nella propria realtà. Utilizzare Whatsapp per il proprio business  potrebbe dare dei risultati soddisfacenti, ma bisogna fare le scelte giuste e i passi giusti.

 

Whatsapp, oltre ad essere una delle app di messaggistica più diffuse in Italia, è un ottimo strumento per collegare persone e aziende, specialmente se parliamo di piccole realtà aziendali. Utilizzando whatsapp è possibile creare un rapporto con i clienti solido basato sulla fiducia, in quanto questa piattaforma abbatte le barriere tradizionali modificando le relazioni tra persone e venditore. Whatsapp non deve essere utilizzato solo per vendere, ma per comunicare e consigliare.

Il primo step è quello di passare da whatsapp privato a whatsapp business, perchè utilizzando un sistema diverso da quello privato possiamo:

1)Aggiungere il sito web

2) Inserire la Descrizione dell’attività

3)Inserire Orari di apertura/chiusura

4)Inserire Posizione

6) Controllare le statistiche

7)Inviare messaggi di Benvenuto

8) Suddividere i clienti tramite etichette

9)Inviare un messaggio quando siamo assenti

 

Non pensare a Whatsapp come un mezzo per inviare continuamente pubblicità, anche perchè  non è un’ottima strategia, ma pensa in maniera differente, cosa vorrebbe ricevere una persona interessata ai prodotti o ai servizi che offri? Ricordati che Whatsapp, nasce per creare relazioni e questo deve essere il tuo obiettivo.

Vediamo insieme come possiamo sfruttare questo strumento per aumentare il nostro bacino di utenza.

Come utilizzare Whatsapp per il proprio Business?

Innanzitutto, dobbiamo analizzare la nostra clientela e capire se il target che cerca il nostro prodotto utilizza whatsapp, se effettivamente la tipologia di persone che è interessata al nostro business fa ampiamente uso di questo strumento possiamo iniziare a pensare alle strategie da attuare.

Se la nostra agenda al momento non ha moltissimi recapiti telefonici, perchè non abbiamo mai chiesto il numero ai nostri clienti oppure perchè siamo ancora all’inizio dobbiamo trovare il modo per informare le persone.

Possiamo inserire il numero di whatsapp sul sito e sulle pagine social, utilizzando una serie di call to action. Se vediamo che questa soluzione non funziona dobbiamo invogliare il cliente, utilizzando una leva molto forte come ad esempio  sconti, offerte o trattamenti particolari per chi si lascerà contattare tramite whatsapp.

Un altro metodo è la comunicazione visiva nel tuo negozio/ufficio, se ne hai uno fisico, utilizzando locandine o volantini. Un’altra strada potrebbe essere quella di comunicare al cliente personalmente la tua nuova disponibilità attraverso whatsapp, ma ricordati di non insistere, non tutti vogliono essere contattati anche tramite messaggio.

Quando finalmente riusciamo ad ottenere una  base di contatti, possiamo scegliere se creare un gruppo whatsapp oppure liste broadcast. Io ti consiglio le liste broadcast, vediamo la differenza.

Differenza tra gruppo e lista broadcast:

Gruppo

-quando una persona viene aggiunta in un gruppo riceve una notifica

-chi fa parte di un gruppo può vedere i partecipanti e quindi niente privacy

-ogni volta che qualcuno risponde nel gruppo le notifiche arrivano a tutti i partecipanti, cosa molto fastidiosa

 

Lista broadcast

-le persone aggiunte ad una lista non si rendono conto di ricevere lo stesso messaggio inviato ad altri

-chi fa parte di una lista non vede gli altri partecipanti

-quando un cliente di una lista ti scrive il messaggio arriva direttamente all’amministratore e la ricezione avviene come messaggio diretto all’amministratore delle liste.

Detto ciò, se scegli le liste ti consiglio di crearne tante e con caratteristiche differenti, potrai diversificare le liste delineando le caratteristiche peculiari dei i tuoi clienti, anche perchè una lista può contenere al massimo 256 contatti. Ad esempio se hai un negozio di abbigliamento, innanzitutto dividi le liste per età e per preferenze di look, cosi quando dovrai inviare i messaggi  non potrai sbagliare, ottenendo maggiore riscontro.

Ricordati che whatsapp non nasce per vendere, il marketing da proporre su questa piattaforma è prima di tutto quello della consulenza.

Whatsapp deve essere un servizio dedicato ai tuoi clienti speciali e deve essere considerato un privilegio, dovrai basare la tua strategia di marketing su 2 semplici concetti l’esclusività e l’autenticità .

Il rapporto con le persone che ti seguono su whatsapp dovrà essere particolare , il cliente  dovrà sentirsi speciale e privilegiato.  Fai sentire importanti i clienti che vogliono ricevere informazioni su whatsapp, perchè solo cosi potrai avere un maggiore impatto quando proporrai il marketing tramite messaggistica istantanea. Potrai utilizzare altre forme di persuasione per rendere esclusivo il rapporto che verrà a  crearsi su whatsapp come ad esempio offrendo servizi dedicati solo ad un numero ristretto di persone.

Utilizzando una piattaforma di messaggistica cosi comune, involontariamente le persone ti vedranno in maniera diversa e i fronzoli e la comunicazione artefatta presente sui social con whatsapp diventerà semplice e con uno stile autentico.

Non consiglio whatsapp per grandi aziende, perchè quando i numeri crescono è difficile mantenere autenticità e differenziazione  e quando le persone capiscono di non essere al centro dell’attenzione perdono  interesse e vanno altrove.

Inizialmente potresti usare whatsapp proprio come una newsletter, potrai spiegare tecnicismi e fare una carrellata dei tuoi prodotti/servizi ma successivamente quando il cliente avrà capito il funzionamento utilizzerai questa piattaforma per supporto e consulenze.

Devi vedere whatsapp come un prolungamento delle tue azioni di marketing che proponi sui social e sul sito, soltanto che attraverso la messaggistica le distanze si accorciano e le relazioni si rafforzano.

 

Utilizzi gia whatsapp per creare maggiori relazioni con i clienti?

 

 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Comments

  1. Rispondi

    Ottimo punto di vista, anche io lo utilizzo in hotel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares