Perchè il mio ristorante deve avere un sito?

Perchè devo spendere soldi per un sito? E’ una domanda che molti si fanno e a volte spiegare realmente l’importanza di un sito web  non è semplice, soprattutto se la risposta è :” Non mi serve un sito perchè sono su Facebook!” . E ovviamente, almeno io, li mi fingo morta, non perchè non c’è una soluzione ma perchè spesso il discorso prende una piega senza vie di uscita.

Naturalmente non voglio togliere nessun merito a Facebook e al grandissimo lavoro che fa (sempre se le pagine fan del vostro ristorante sono curate bene) ma oltre Facebook  c’è un mondo pieno di attività che potrete fare per rendere il vostro ristorante più succoso e interessante. Sicuramente Facebook è piu veloce, posti una foto e raggiungi milioni di persone ma perchè oltre Facebook non creare una piattaforma dove voi siete i veri e unici protagonisti?

Voglio premettere che non voglio entrare nel merito della bontà dei piatti, oppure in merito all’accoglienza e alla qualità del servizio, perchè anche in questo dovrete sicuramente differenziarvi dai vostri concorrenti e dare il meglio, ricordate che bisogna trattare il cliente come vorreste essere trattati voi e solo cosi potrete essere sicuri di essere sulla strada giusta.

Il principale obbiettivo di un ristorante è avere sempre un numero maggiore di clienti e soprattutto fare in modo che questo afflusso di gente duri nel tempo. Bisogna essere furbi e svelti, non potete sperare di guadagnare una considerevole quantità di denaro semplicemente con i clienti del luogo o con il passaparola, almeno non più. La gente viaggia, si muove e cerca sempre cose nuove, utilizza google ed è proprio internet il vostro punto di partenza.

Vediamo insieme quali sono i motivi per avere un sito:

1.Competitività

Nonostante le numerose pubblicità cartacee e le numerose attività che si possono fare nel luogo dove il ristorante si trova, il sito web è la migliore possibilità per promuovere la vostra attività. Dovete rendervi conto che non potete lavorare solo con i residenti del luogo ma il sito è un vero e proprio strumento di geo-localizzazione a scala mondiale. Dovrete essere “trovabili” per tutte le persone che cercano un ristorante all’ultimo secondo ma anche per ipotetici clienti che vogliono organizzare una serata tra amici e fanno una ricerca su google, solitamente queste ricerche sono effettuate da mobile infatti il vostro sito dovrà essere adatto ai dispositivi mobili. Nell’anno in corso più della metà delle ricerche è stata effettuata da smartphone. Dovrete essere pronti da ogni punto di vista e non tralasciare nulla.

2. Biglietto da visita

Attraverso il vostro sito potrete mostrare la vostra vera essenza, la vostra storia e tutto quello che volete mettere in evidenza della vostra attività. Il sito è una vetrina che vi permette di aprire le sue porte al mondo, con il sito curate la vostra immagine, mostrate voi stessi come volete che gli altri vi vedano e ad esempio attraverso la presenza del menù presentate ad ipotetici clienti i vostri piatti e proprio per questo motivo le foto non devono mai mancare.

Un esempio che mi piace sempre fare è quello del Romeow Cat Bistrot di Roma.

Questo bistrot propone una cucina ricercata e la possibilità di assaporare questi piatti in compagnia di numerosi gatti, tutto questo pero’ si evince appena si arriva sul loro sito. Anche solo guardando la foto della slide nella home, l’utente navigando intuisce quale possa essere l’atmosfera che si respira in questo ristorante.

3.Un investimento che dura nel tempo

I costi di un sito variano, soprattutto variano i pacchetti annessi alla realizzazione di un sito. Avere un sito conviene se pensi al costo di un cartellone pubblicitario oppure ad una pubblicità su un quotidiano perchè il sito è un investimento che si protrae nel tempo e non solo per un determinato periodo. Per la realizzazione di un sito vi consiglio di rivolgervi a persone competenti e soprattutto a persone che abbiano un portfolio ricco di progetti importanti. Vi consiglio di scegliere attentamente l’agenzia a cui affidare la vostra immagine, perchè quando i ristoratori(e non solo) capiscono che il loro sito contiene molte lacune e molti errori, corrono ai ripari chiedendo il mio aiuto e credetemi se vi dico che spesso mi viene una gran voglia di strapparmi i capelli per le indecenti situazioni che vedo. Il costo alto non necessariamente è sinonimo di lavoro fatto bene, ma vi consiglio di chiedere numerosi preventivi e di capire cosa vi offre ogni agenzia prima di accettare un contratto.

4.Statistiche

Attraverso lo studio dei movimenti degli utenti su un sito si possono dedurre le preferenze e capire quali pagine far  crescere e su cosa puntare. Se ad esempio la pagina con il numero di visite maggiore è la pagina che contiene il menù, allora ampliamo il discorso dei piatti.  Ad esempio si può pensare ad un discorso più ampio come l’inserimento di video ricette, oppure l’ aggiunta di un blog dove si parlerà della realizzazione dei piatti del vostro menù.

5. Essere al passo con i tempi

Non nascondetevi dietro un dito, che siate un ristorante di lusso oppure che siate la trattoria sul cucuzzolo della montagna, il vostro business non può limitarsi ad aspettare i clienti seduti dietro la cassa. Muovetevi, dovete darvi una svegliata e accettare che l’innovazione faccia parte anche della vostra vita e soprattutto della vita del vostro locale. Non possiamo vedere ancora attività senza gestionale oppure con comande ancora cartacee, dovete mettervi una mano sulla coscienza e capire che il motivo del vostro fallimento siete voi e non gli altri e impegnarvi per aumentare i profitti.

Cosa ne pensate?Il sito secondo voi è fondamentale per un ristorante?

Tag:

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares